Alphabase

Navigare su reti wifi pubbliche: perché è un rischio per la sicurezza?

 06 aprile 2019
  |  
 Categoria: Internet
  |  
 Autore: admin
navigare su reti wifi pubbliche

Navigare su reti wi-fi pubbliche non è cosi tanto sicuro come molti pensano. Grazie a recenti indagini, infatti, è stato svelato che navigare in hotspot WI-FI pubblici è un serio rischio per la sicurezza. Questo perché i dati inviati tramite le reti WI-FI pubbliche possono essere intercettati facilmente mettendo a rischio la sicurezza dei propri dati, del denaro e identità digitale. Tra l'altro, se nel vostro dispositivo non è presente nessun prodotto antimalware efficace, i rischi sono superiori.



Suggerimenti per avere una maggiore sicurezza wireless: ecco come rimanere protetti su reti Wi-Fi pubbliche


L'ormai nota popolarità di connessioni WI-FI pubbliche presenti in praticamente tutti i bar, supermercati e altri posti, permette di controllare comodamente la posta in arrivo, di collegarsi alle app di messaggistica istantanea, social e navigare su Internet quando si sta fuori casa. Però, spesso e volentieri i malintenzionati spiano continuamente le reti WI-FI pubbliche e intercettano i dati che in un secondo momento vengono trasferiti tramite la connessione. Agendo in questa maniera, i cybercriminali hanno modo di accedere ai dati di accesso bancari, password e altre info degli utenti. Scopriamo insieme qualche utile suggerimento per riuscire a contrastare al meglio il problema. È importante stare principalmente attenti a determinati criteri e avere ben chiare alcune informazioni che non devono mai essere sottovalutate. Tra le informazioni più importanti si ricordano:


  • - connessioni WI-FI pubbliche sono intrinsecamente non sicure al 100%: dunque state attenti.


  • - tenere bene a mente che qualsiasi dispositivo può essere a rischio


  • - tablet, telefoni, PC sono tutti potenzialmente a rischi di sicurezza wireless.



    • Usare una VPN


      Se si utilizza una VPN quando ci si collega ad una connessione WI-FI non protetta, si usa una specie di tunnel privato in grado di codificare tutti i dati che passano sulla rete. Questo va ad impedire ai malintenzionati di spiare la rete e intercettare i dati. Consigliamo, sopratutto se avete Android che è più vulnerabile rispetto a iOS, di utilizzare una VPN per Android.


      E' anche assolutamente sconsigliato fare accesso a siti Internet dove gli hacker potrebbero rubare l'identità, password o info dell'utente, come ad esempio siti online di social, servizi bancari che memorizzano carte di credito.


      È meglio utilizzare la rete cellulare. Se si ha la necessità di accedere a siti Internet che memorizzano o chiedono l'inserimento di dati sensibili, compresi i siti dei social, online banking o acquisti online, l'accesso via cellulare, invece di una classica connessione WI-FI non protetta, può essere una valida alternativa.



      Non tutti i WI-FI sono buoni


      Non tutte le connessioni WI-FI sono valide come molti credono. Potrebbe, infatti, trattarsi di un collegamento fittizio configurato strategicamente da un malintenzionato che ha come obiettivo quello di rubarvi dati personali. State sempre molto attenti: non collegatevi assolutamente a un punto di accesso wireless non riconosciuto o ignoto.


      Con questi consigli che vi abbiamo fornito, potrete ridurre notevolmente la possibilità che i vostri dati personali vengano violati ottenendo così una maggiore sicurezza.



Naviga
© 2011-2019 - Alphabase.it - Diritti riservati