Alphabase

Furto di identità online, come tutelarsi in rete

 16 aprile 2019
  |  
 Categoria: Internet
  |  
 Autore: admin
furto d'identità online

Il furto di identità è una minaccia a cui tutti siamo esposti, soprattutto da quando gran parte della nostra vita avviene in rete e sui social network. La realtà attuale, dunque, ci rende innegabilmente più vulnerabili rispetto al passato con il risultato che tantissimi dati vengono rubati ogni giorno a nostra insaputa attraverso operazioni invisibili e pericolose.


Come comportarsi, dunque, se ci si accorge di essere vittime di esperti cyber criminali? Facendosi aiutare da persone competenti della materia. Affidarsi ad un avvocato esperto in web è infatti il primo passo per avviare l’assistenza legale necessaria e iniziare a proteggersi. Fondamentale, poi, denunciare l’accaduto alle varie istituzioni competenti e rivolgersi immediatamente alle forze dell'ordine per i dovuti approfondimenti.


Due le tipologie di furto di identità. Si può infatti scegliere una vittima a caso per svolgere una serie di operazioni a suo nome e rigorosamente a sua insaputa, oppure prendere come bersaglio una persona ben definita per fargli compiere delle azioni precise e rovinare la sua reputazione. Oggi le frodi più note riguardano ad esempio l'apertura di conti correnti presso un qualsiasi istituto bancario per emettere una serie di assegni a vuoto, o l’avvio di un finanziamento per acquistare oggetti costosi a rate. Per non parlare di quando i truffatori riescono ad accedere alla casella personale di posta elettronica. E se si ragiona in termini economici, uno strano addebito sulla carta di credito è certamente un campanello d’allarme per capire che la propria identità è stata rubata.


Come tutelarsi? Aprendo gli occhi e prendendo provvedimenti su più fronti. Il buon senso dovrebbe innanzitutto spingerci ad avere una vita online non eccessivamente esposta, a non navigare su siti poco conosciuti, a prestare la massima attenzione alla gestione sia dei documenti personali che dei dati sensibili. In rete, come ripetono gli esperti ormai da anni, è poi necessario utilizzare password sicure e complesse, possibilmente tutte diverse per ogni sito, per evitare che possano essere riprodotte con facilità. Sì anche ai sistemi di autenticazione a due fattori per innalzare ancora di più il livello di sicurezza.


Attenzione alle email che si ricevono quotidianamente: tra spam e phishing, in pochi secondi è possibile cadere nella trappola degli hacker e regalare loro comodamente i dati personali di cui hanno bisogno. Altri utili suggerimenti: mai inviare documenti in rete o scaricare allegati trasmessi via email da un mittente ignoto, evitare di rivelare troppe informazioni a sconosciuti o navigare e pubblicare materiale su quei social network che non forniscono delle buone garanzie in tema di privacy. Sempre sui social, è preferibile evitare di usare giochi e applicazioni che richiedono di accedere alla bacheca personale e, di conseguenza, ai tanti dati contenuti. Inoltre, sarebbe bene attivare un servizio di notifica via sms quando si utilizza la propria carta di credito o si effettuano bonifici.


E se si è amanti dello shopping online, nessun problema: basta solo diffidare da negozi che propongono prezzi stracciati per rivolgersi unicamente a realtà note e fare così sul web acquisti più che mai sicuri, in tutti i sensi.


Naviga
© 2011-2019 - Alphabase.it - Diritti riservati