Alphabase

Differenza tra link building e link earning

 05 luglio 2019
  |  
 Categoria: Internet
  |  
 Autore: admin
differenza tra link building e link earning

Ogni sito web per aumentare la sua autorevolezza e scalare posizioni nella serp di Google ha bisogno come il pane di "backlink", una tecnica che porta link provenienti dall'esterno sulla propria pagina. Per raggiungere questo scopo sono disponibili fondamentalmente due metodologie: la link building e la link earning. Entrambe le tecniche hanno l'obiettivo di attirare link esterni da portare sul proprio sito, ma l'approccio ed i percorsi intrapresi sono completamente diversi. Pur avendo punti di vista diversi link building e link earning possono cooperare insieme e camminare fianco a fianco per lo stesso obiettivo, l'importante è muoversi all'interno delle rigide norme imposte da Google.


La nostra analisi parte dalla link building: cos'è? Si tratta di un insieme di tecniche finalizzate ad attrarre link esterni, indipendentemente dal contenuto, sul proprio sito. I collegamenti si possono ottenere tramite scambio o acquisto di link e guest post; ricerca di link corrotti su altri siti per proporre contenuti alternativi; acquisto di domini scaduti per ereditarne il profilo link ecc. L'attività di link building però va effettuata con un certo criterio sia per rispetto verso i lettori che verso Google. Fino a qualche anno fa si assisteva ad uno scambio incontrollato di link tra siti anche piuttosto diversi tra di loro, col solo scopo di aumentare i link in entrata sulla propria pagina. Questa tecnica era fuorviante per il lettore che spesso, cliccando sul link, veniva catapultato in un settore completamente diverso da quello di partenza e non riusciva a trovare risposte alle sue domande. Google inoltre ha stretto ulteriormente i controlli e ha iniziato a punire chi pratica questa tecnica in modo massiccio, scorretto e non pertinente al contenuto del proprio sito.


Adesso guardiamo l'altra faccia della medaglia: cos'è la link earning? Questa tecnica attrae link esterni in modo assolutamente naturale e per questo motivo è molto apprezzata da Google che punta a premiare i contenuti di qualità. I collegamenti esterni guadagnati attraverso la pratica della link earning hanno la stessa forma HTML di quelli ottenuti con la link building, ma "Big G" è in grado di distinguere quelli naturali da quelli forzati. Con la link earning i link ottenuti sono tutti guadagnati col "sudore della fronte" senza artifizi o pagamenti, quindi non c'è il rischio di penalizzazione da parte di Google. La link earning è una tecnica che non richiede alcun tipo di pagamento per ottenere link, ma solo tanto lavoro e la creazione di contenuti di qualità. Tale tecnica inoltre aumenta i visitatori qualificati e quindi rafforza in maniera considerevole l'autorevolezza del sito stesso.


Alla luce di quanto detto la link earning appare perfetta, ma non c'è rosa senza spine ed in effetti questa tecnica un "tallone d'Achille" ce l'ha: richiede molto tempo. Ci vogliono mesi e forse addirittura anni per creare risorse utili, pertinenti ed originali che forniscano un valore aggiunto al proprio contenuto. Tuttavia si può ridurre il tempo di attesa impreziosendo i propri contenuti con ricerche inedite, dati esclusivi, infografiche e gifographic, video con interviste, case study risolti, documenti e PDF gratuiti ecc. aumentando il traffico e di conseguenza anche le conversioni. Mixare queste due tecniche in modo oculato ed intelligente è la cosa migliore per aumentare i link in entrata

Naviga
© 2011-2019 - Alphabase.it - Diritti riservati