Alphabase

Attrezzature per edilizia: cosa bisogna sapere

 05 ottobre 2017
  |  
 Categoria: Costruzioni
  |  
 Autore: admin
attrezzature ediliza

Conoscere da vicino le attrezzature per l'edilizia a disposizione sul mercato permette di individuare le soluzioni più adeguate alle esigenze che devono essere soddisfatte. La gamma di prodotti che vengono offerti agli addetti del settore è molto ampia: le macchine carrellate per il trattamento delle superfici, i dischi per legno, le vibrofinitrici e le scarificatrici a carrello sono alcuni esempi delle soluzioni tecnologiche di cui si può usufruire. Tra le macchine per la lisciatura del calcestruzzo, poi, si possono trovare le lisciatrici doppie, le lisciatrici a benzina, le lisciatrici diesel e le lisciatrici elettriche: come si vede, non c'è bisogno che non possa essere assecondato.


Vi sono, inoltre, gli aghi vibranti per il calcestruzzo, a cui si può ricorrere per vibrare i muretti, i cordoli, i parapetti e, in generale, tutti gli altri manufatti di dimensioni ridotte; dotati di un motore potente, si fanno apprezzare per la loro versatilità di impiego, favorita dalla presenza di fruste intercambiabili che fanno sì che ogni lavorazione possa essere eseguita in condizioni di massima sicurezza. Ovviamente, nel momento in cui ci si approccia all'acquisto e alla scelta di strumenti per l'edilizia, è proprio quello della sicurezza il primo aspetto su cui ci si deve concentrare: a tal proposito, non si può fare a meno di verificare che i prodotti a cui si è interessati siano costruiti nel rispetto delle normative CE.


Proseguendo nella rassegna di attrezzature per edilizia, la maggior parte delle aziende edili non può fare a meno di macchine compattatrici: si tratta dei cosiddetti rulli costipatori, che sono costituiti da piedi che - a seconda dei casi - possono avere forme differenti. Ecco, quindi, piedi a tronco di piramide, piedi a forma tronco conica, piedi con l'estremità allargata, e così via. Tali piedi, inoltre, possono essere sporgenti in misura minore o maggiore, a seconda che si debba procedere con una compattazione superficiale, con una compattazione profonda o con una compattazione intermedia.


Gli addetti del settore, comunque, impiegano anche altre attrezzature per edilizia, che sono necessarie per rimuovere le impronte che sono rimaste dopo il passaggio dei rulli a piede: a questo scopo si adoperano, quindi, i rulli lisci o i carrelli pigiatori, che sono cassoni zavorrabili caratterizzati dalla presenza di ruote gommate. Insomma, dai costipatori ad azione combinata ai costipatori ad azione dinamica, ogni macchinario è progettato con attenzione per garantire il raggiungimento del risultato desiderato ottimizzando il lavoro degli utenti e rendendolo il più possibile semplice ed efficace.


Naviga
© 2011-2017 - Alphabase.it - Diritti riservati